#Energia – La fiera dei furbi. Forse potresti indignarti..?!!

Sicuramente ti sarà capitato di vedere o di leggere di violenze di gruppo, tipo quelle che avvengono fuori scuola, fuori alle discoteche o allo stadio ad opera dei cosidetti Bulli . Ecco, forse è forte come immagine, ma quello che sta succedendo da vari mesi sulle bollette di energia, mi ha fatto pensare proprio a questo tipo di situazione e tra le vittime stavolta ci sei anche Tu.

Tu che messo già all’angolo dallo Stato con le sue pretese senza ritorno,  che già paghi il 60/65 % di tasse sulla tua bolletta…niente, ti danno ancora un’altra bastonata. Picchiano che è una bellezza e siccome non ti restano segni o cicatrici visibili e non viene l’ambulanza a prenderti, allora nessuno ne parla e loro se la cavano sempre… Ma forse qualcosa stavolta puoi fare, quindi fermati e leggi tutto, perchè è nel tuo interesse farlo.

In primis ti dico chi sono i presunti “Picchiatori”.  Sto parlando dei Big del mercato elettrico, Enel in prima fila, seguita da altri nomi altisonanti e da tanti altri piccoli trader (una cinquantina in tutto) ma che io qui non posso citare perchè ufficialmente i nomi non sono ancora disponibili e chissà se mai lo saranno. Però vedrai nel documento de L’Epresso che metto a tua disposizione, che alcuni già sono usciti allo scoperto e te li anticipo :– Enel – Eph – Sorgenia – Edison – Tirreno Power – GDF Suez – Set – AXPO .

Per fartela breve questo gruppo di operatori sono sospettati dall’Autority Italiana, di avere con determinate operazioni di acquisto e vendita di energia in borsa elettrica e sul mercato del dispacciamento (una voce che trovi sicuramente nella tua bolletta) , di aver fatto salire il prezzo di quest’ultimo quasi del 100% nel giro di 3 mesi, a partire da Aprile 2016. Ora non ti sto a spiegare il funzionamento del dispacciamento, sappi solo  che è il mercato dove viene regolata la domanda e l’offerta e viene gestito da Terna, la quale poi trimestralmente stabilisce il prezzo per ogni KWh consumato. La cosa è venuta fuori in virtù di una segnalazione pervenuta dal Coordinamento Consorzi di Confindustria, seguiti a ruota dalle varie associazione dei consumatori.

Ma facciamo un esempio numerico per farti capire bene dove sta il danno.

Mettiamo che la tua azienda abbia un consumo di circa  20.000 kWh al mese, il  costo medio del dispacciamento pagato prima di questa “alterazione”, era di 0,012 centesimi a KWh , di conseguenza la cifra in bolletta corrispondeva a 240,00 Euro – Ora facciamo la stessa operazione con un costo del dispacciamento schizzato al 0,019 (mese di Luglio) : 20000 x 0,019 = 380 Euro . Ci sono 140 euro in più per colpa loro. Magari per risparmiare questa cifra avevi cambiato fornitore, oppure non lo avevi fatto perchè ti sembrava troppo poco, non lo sò faccio ipotesi, sta di fatto che l’hai pagata ugualmente o in più, con la differenza che non hai avuto scelta.

Adesso tornando a quello che è il titolo scelto per questo post, io non ti sto invitando alla rivoluzione, so benissimo che all’angolo ci tocca stare per forza, ma almeno non restare immobile anche quando hai l’opportunità di reagire. Se per caso sei cliente di uno di questi fornitori, mollalo, vai altrove, certo non risparmierai sul dispacciamento, ma almeno la smetti di dare i tuoi soldi a questi Bulli da 4 soldi.

A presto. Ciao..!!

Documento PDF recuperato sul settimanale  L’EpressoClikka

Altri Link ad articoli di riferimento :

QualEnergia.it   –  Il Fatto Quotidiano   –  Altraeconomia

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...