#Energia – 2018 Riforma degli Oneri di Sistema. Cosa cambia e per chi.

oneri di sistema - luxtel

Rieccomi quà !!
Mi scuso per la lunga assenza, ma da qualche mese sono preso da un nuovo progetto del quale sono felice di parlatene a fine articolo.


Da ieri stavo pensando a cosa scrivere per farmi “perdonare” e credo di aver trovato il giusto argomento.
Ti illusterò la nuova riforma degli Oneri di Sistema, quella che sta generando moltissimi reclami ai fornitori e tanta confusione nella testa dei Clienti (lasciami aggiungere) , che non sono seguiti da me 😉 .

Vai si parte !!

Con le delibere 922/2017/R/eel e 923/2017/R/com del 27 dicembre 2017, l’Autorità per l’Energia (ARERA – ex AGEESI) ha definito, a decorrere dal 1° gennaio 2018, la nuova struttura tariffaria degli oneri generali di sistema, del settore elettrico, per le utenze non domestiche (business).

Le precedenti componenti A2, A3, A4, A5, As, MCT, UC4 e UC7 , che potevi trovare in fattura, anche citate singolarmente, sono adesso aggregate e valorizzate in due sole voci:

  • Asos : “oneri generali relativi al sostegno delle energie rinnovabili e alla cogenerazione” che saranno differenziati in base a classi di agevolazione.
  • ARIM: “rimanenti oneri generali” .

Mentre le componenti – perequativa UC3 – e – componente perequativa UC6 – , vengono conteggiate separatemane e singolarmente.

Queste nella sostanza le modifiche che appaiono in fattura. Poi magari qualche fornitore continua ad impaginare a modo suo, come se queste delibere non fossero mai esistite, ma il nuovo quadro/schema che definisce gli Oneri di Sistema è questo.

Vediamo quali sono i vantaggi e/o svantaggi

Le componenti Asos ed ARIM verranno applicate con una formula “trinomia”, come già avviene per gli oneri di distribuzione, che comprende:

  • corrispettivo fisso (€/punto di prelievo)
  • corrispettivo variabile in funzione della potenza massima assorbita (€/kW)
  • corrispettivo variabile in base al consumo (€/kWh)

I nuovi corrispettivi incideranno in modo sostanzialmente diverso rispetto ai precedenti in quanto questi ultimi erano praticamente del tutto proporzionali al consumo. Qui invece abbiamo una quota variabile (sulla potenza) in più , ma un costo inferiore per le altre due.

Da una serie di valutazioni effettuate su alcune tipologie di lavorazione, risulterebbe che, per le utenze alimentate in BT su singolo turno di lavoro, la spesa relativa agli oneri sarà molto simile a quella del periodo precedente, mentre per chi lavora su più turni il nuovo sistema porterà presumibilmente dei benefici.

Invece per le utenze in MT che operano su un singolo turno di lavoro, ci sarà un aumento che in parte, graverà anche sulle imprese che lavorano su due turni. Per contro, si prevede un certo vantaggio economico per coloro che lavorano oltre 6.500 ore all’anno.

Per quanto riguarda la componente Ae, quella a copertura delle agevolazioni per le imprese a forte consumo di energia elettrica, hanno dato la sensazione che sparisse (sarebbe giusto – aggiungo) e invece, il gettito precedente viene sostituito dal gettito maggiore della componente Asos (potenza), applicato agli utenti che non rientrano fra le imprese energivore ( il 99% delle aziende) , le quali invece beneficeranno, come già detto sopra, della riduzione degli oneri variabili, sempre della componente Asos.

Ho terminato. Spero di averti fatto cosa gradita e di aver contribuito a fare chiarezza.


Adesso come anticipato all’inizio, ti presento il nuovo progetto.

PREZZOGAS.IT long

La definizione sotto al nome, credo renda abbastanza chiaro di cosa si occupa PREZZOGAS.IT.
E’ stata una scelta dettata da diversi fattori. Il più importante è l’essermi reso conto che la Clientela Gas, viene quasi completamente abbandonata a se stessa e per occuparsene in maniera che poi risultasse soddisfacente per il Cliente, bisognava focalizzarsi.
Quello del Gas è un mercato ridotto e pochi venditori ci investono, anche perchè sono richieste competenze differenti da quello dell’Energia.

LUXtel continuerà , ed io con lei , il suo cammino nelle Tlc e nell’Energia , due servizi che possono tranquillamente viaggiare insieme in quanto sempre presenti in qualsiasi azienda , ma se per caso fossi anche un consumatore GAS , adesso hai un riferimento Unico e Specializzato al quale rivolgerti.

Se ti va puoi visitare il sito www.prezzogas.it , magari iscriverti al Blog ed aiutarmi (se pensi che me lo meriti) a farci conoscere condividendo pagine ed articoli a tuo piacimento. Te ne sarei veramente molto grato.

A presto. Ciao !!

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...